Passerelle

Passarella cavalcavia

  • Comune Fiano Romano (RM)
  • Oggetto dei lavori Fornitura e posa in opera di una nuova passarella cavalcavia
  • Committente Regione Lazio
  • Periodo 2006

Nuova passarella cavalcavia di collegamento tra le aree del sito archeologico lucus feroniae (bosco sacro dedicato a Feronia, dea italica della fertilità dei campi e propiziatrice dei commerci), la vicina colonia romana del I secolo a.C. (Iulia Felix Lucoferonensium), con l’annesso Antiquarium, nel comune di Capena, e la villa dei Volusii Saturnini, nel comune di Fiano Romano. Le due aree archeologiche, prima separate dalla via Tiberina, sono ora unite da un ponte pedonale, dotato di ascensore per i visitatori con disabilità motorie: uno dei tasselli fondamentali del progetto di valorizzazione realizzato dalla Soprintendenza per il Lazio e l’Etruria Meridionale e da Arcus Spa. Sito archeologico importantissimo sulla antica via Tiberina, nella pianura lungo il fiume Tevere, era già abitato nella seconda metà del III secolo a.C.
 Il luogo era frequentato sia dai Latini sia dai Sabini anche al tempo di Tullio Ostilio. Esso fu saccheggiato da Annibale nel 211 a.C. In età imperiale divenne una comunità indipendente con lo status di colonia in cui si insediarono veterani di Ottaviano.